lunedì 19 settembre 2016

JACAREI, 13 agosto, Messaggio della Madonna e di Santa Filomena


(Nuova promessa a chi prega il Santo Rosario, benedizioni nella festa del Santo Nome di Maria il giorno 13 Agosto)
(e Nuovo atto d’amore invocando il Santo Nome di Maria)
(Maria SS.ma): "Miei cari e amati figli, oggi, sono felice di vedervi di nuovo qui ai miei piedi; Oggi è il 13 °, è la chiusura della mia Tredicina, ed è anche il giorno in cui ricordate le miei Apparizioni a Fatima e a Montichiari, è anche la festa del Mio Santo Nome.
Per questo vengo oggi dal Cielo per dirvi: Io sono la Madonna del Rosario, Io sono la Rosa Mistica, Io sono la Regina e messaggera della Pace!
Il mio nome è per tutti voi segno sicuro di protezione, grazia e salvezza. Ogni mio figlio che invoca il mio Nome, pregando l'Ave Maria con amore, in onore del mio Cuore Immacolato, riceverà grandi grazie da Dio.
Ogni volta che il mio Figlio Gesù vi sente pregare l'Ave Maria e benedicendo e lodando il mio Nome, Egli giubila in Cielo e versa grandi grazie e benedizioni non solo su di voi che Mi lodate, ma anche su tutta... tutta la terra .
Pertanto, miei figli, vi invito a lodare a benedire molte e molte volte il mio Nome tutti i giorni, pregando il mio Rosario, pregando l'Ave Maria con amore. Perché in questo modo il mio Figlio Gesù verserà sulla terra intera un diluvio delle sue Grazie e della sua Misericordia. Soprattutto, trasformando tanti cuori aridi, duri, freddi, secchi, trasformandoli da deserti senza amore e pieni di odio in giardini, roseti Miei, pieni di vero amore e ardenti per il Signore.
Basta pronunciare il mio Nome qualunque volta, affinché molti demoni cadano di nuovo negli abissi infernali paralizzati, e là vi rimangono per molte, molte ore senza essere in grado di muoversi né di uscire, né tentare i miei figli. Pertanto, miei figli, quando voi pregate il mio Rosario intero moltitudini e moltitudini di demoni come pioggia di grandine cadono paralizzati di nuovo nell'inferno e non possono uscire da là per molte ore per tornare a tentare le anime.
Oh, come sarebbe meraviglioso se ci fosse qualche luogo sulla faccia della terra dove il mio Rosario fosse recitato per tutto il tempo senza cessare, un perenne Rosario! I demoni non potrebbero attaccare tanto i miei figli, né le famiglie, né le nazioni. Non potrebbe causare tante guerre, non potrebbe causare tante tragedie che hanno lui come origine, il padre del male. Non potrebbe anche trascinare tante anime quante ha trascinato e sedotto nel cammino della morte e della perdizione.
Ahi figli miei, come manca il Santo Rosario! Come manca un luogo dove il mio Rosario sia pregato incessantemente per l'umanità che ha tanto bisogno di questo rimedio divino, che il mio stesso Figlio Gesù ha dato con Me al mio Santo Servo Domenico di Gusman.
Se il mio Rosario fosse recitato da tutti, il potere dell'inferno sarebbe completamente distrutto e non potrebbe più fare del male ai miei figli, e neanche distruggere la pace sulla Terra.
Pregate, pregate il Rosario, quindi, miei figli, perché in esso vi è il potere del Mio Santissimo Nome che da solo è il terrore dei demoni, è fallimento dell'inferno, è la salvezza e la benedizione per i miei figli, è la pace per la Terra ed é la concordia è per tutto l'universo.
Il mio Nome è sufficiente per trasformare un peccatore in un santo e per giustificarlo. Anche se l'anima fosse più nera di peccato della notte stessa, anche se ha commesso i peggiori peccati. Se prega il Rosario lodando e benedicendo il mio Nome una volta in vita con vero amore, prometto di dare a quest'anima tutte le grazie perché si converta, si penta, faccia penitenza, si purifichi e si santifichi per il Cielo, prometto la salvezza.
Il mio Cuore ama tanto i miei figli che non si stanca di cercare i modi per aiutarli, beneficarli e salvarli. Sono la Madre che fa tutto, tutto per la felicità dei suoi figli.
Per questo prometto a tutti coloro che anche invocano il mio Nome tutti i giorni e tutto il giorno pregando così: 'Maria, Madre di Dio e Madre mia, ti amo, ma fa che ti ami sempre più.'
Chi mi invoca e loda il mio Nome pregando questo breve atto di amore incessante per Me tutto il giorno, riceverà grandi grazie dal mio Nome, grandi benedizioni. I demoni fuggiranno da questa persona, e non potranno toccarla, né i suoi beni, perché Io coprirò questi miei figli con il mio Manto di amore.
Sono la Madonna del Rosario che è venuta a Jacarei, qui, per chiedere a tutti i miei figli di pregare il Rosario, che è l'arma più potente che il mio Figlio ha lasciato nel mondo per la salvezza di tutti voi.
Pregate il Rosario lodando e benedicendo il mio Nome 150 volte e prometto che nella festa del mio Nome santissimo, ogni anno, il 13 agosto, verserò, su questi miei figli 13 000 benedizioni.
Sì, sì, miei figli, voglio che il mio Rosario sia più conosciuto e amato, più pregato più e propagato, perché in esso sta il segreto della distruzione finale dell’inferno e di tutte le sue opere.
Sono felicissima per le vostre preghiere e voglio che continuiate a pregare tutto quello che vi ho chiesto, perché il potere di Satana su di voi ha già cominciato ad indebolirsi. E ora continuando a pregare le mie preghiere, il mio Rosario, il suo potere sarà distrutto completamente in voi e nelle vostre famiglie. E il mondo finalmente comincerà a vedere brillare la luce della speranza, della misericordia e della salvezza che culminerà con il trionfo del mio Cuore Immacolato.
Qui, dove il mio Nome è stato glorificato dal mio figliolino Marco, come mai nella storia del genere umano, con i Rosari meditati che egli ha fatto per Me e con Me, affinché i miei figli mi lodassero e benedicessero il Mio Nome 150 volte al giorno a migliaia, diffusi in tutto il mondo.
Qui, dove il mio Nome è sempre stato onorato, con questo giorno speciale con questa Festa speciale. Qui, dove il mio Nome e la mia gloria sono proclamate a tutti i miei figli senza paura e dove ho sempre trovato tutta la mia consolazione, tutta la mia gioia, tutto il mio giubilo. Qui, veramente continuerò facendo le mie meraviglie e continuerò anche facendo le stesse meraviglie di amore del Mio Cuore alla mia amata città di Ibitira, la mia Ibitira. Dovunque andrà questo mia venerata statua che sta qui e che il mio figlio Marco ha fatto con tanto amore per il suo padre spirituale Carlos Tadeu mio predilettissimo figlio.
Veramente da questa statua riverserò le mie grazie, le miei benedizioni, i miei figli mi sentiranno presente ove ella sarà, riceveranno grazie e benedizioni al solo guardarLa. Attraverso questa statua ascolterò i vostri lamenti, le vostre suppliche, darò rimedio e sollievo per i vostri dolori, darò molte grazie per il corpo e di più per l'anima, e dovunque questa mia statua andrà tutti i miei mille Angeli custodi scenderanno dal cielo con Domenico, Bernadette, Lucia e Gerardo, Giuda Taddeo e Alfonso e molti Santi per lì versare molte grazie su tutti i miei figli.
Sì, chi starà davanti a questa statua riceverà molte grazie e la casa che ospiterà questa mia venerabile statua non sarà raggiunta dai raggi dell'ira di Dio quando suonerà l'ora dei castighi e della giustizia inesorabile per questa umanità criminale.
Sì, per quella mia amata città di Ibitira attraverso questa statua darò molte grazie e prometto che ella sarà molto, molto risparmiata quando arriveranno i grandi castighi sul mondo. E su questo mio amatissimo e predilettissimo figlio Carlos Tadeu che è tanto gradito al mio Cuore Immacolato, che tanto incantò il mio Cuore con la sua fede, amore, obbedienza, fedeltà, servizio. Con la sua speranza, perseveranza, fortezza e temperanza.
A questo mio figlio, attraverso questa statua darò molte grazie, darò anche segni, darò molte benedizioni, farò meraviglie. E qui, sotto questo mio Manto azzurro egli sarà sempre custodito, protetto e amato da Me.
Mio Figlio, mio prediletto, Carlos Tadeu, portami, portami ai miei figli, portami in modo che mi conoscano, mi amino, e ricevano la mia grazia, la mia Fiamma d'Amore.
Portami perché tu sei come un nuovo Giovanni, che mi accompagna, che mi porta ai miei figli, che mi protegge, che ha cura di Me, che ha cura dei miei Messaggi, che ha cura delle mie cose, che si occupa anche della mia vita che sono i miei figli, che Io voglio salvare. Queste mie pecorelle che erano perse, come pecore senza pastore, e che ti ho dato perché tu le protegga e curi per me.
Portami mio nuovo Giovanni, mio nuovo Giovanni che Mi renderai conosciuta e amata da tanti miei figli, che senza di te, senza il tuo lavoro, senza la tua divulgazione, senza il tuo sacrificio, il tuo sforzo generoso morirebbero senza conoscerMi e si perderebbero eternamente.
Figlio, vai perché i mie mille Angeli custodi andranno con te, i Santi del Cielo saranno con te e insieme a te anch’io andrò, e spiritualmente il figlio che ti ho dato, il mio figlio più amato, più caro e obbediente. Colui che anche in mezzo a tante sofferenze e difficoltà, povertà e prove perseverò nel mio servizio. E per questo ha tutto l'amore del mio Cuore, tutta il gradimento del mio Cuore.
Tu come lui sei il mio Giovanni, che starà sempre con Me e come Giovanni era inseparabilmente unito con Me sulla terra e rimane poi in Cielo bene vicino a Me nel mio trono. Allo stesso modo, tu sarai inseparabilmente unito a Me sulla terra e inseparabilmente unito con Me in Cielo a lato del mio trono, per regnare con Me, governare con Me il Cielo e la Terra nel Regno del mio Cuore, nel Regno di Mio Figlio che verrà.
Figlio sono con te, e non temere, perché Io sono tua Madre e I miei occhi hanno sempre cura di te.
Tutti vi benedico ora con tutto l'amore del mio Cuore, da Fatima, da Montichiari e da Jacarei. "




(Santa Filomena): "Miei cari fratelli, io Filomena, mi rallegro per essere qui di nuovo in mezzo a voi, dopo molti, molti anni in cui vi ho dato il mio primo Messaggio.
Io sono una Fiamma incessante di amore per Dio e per la Madre di Dio in Cielo, e sono venuta oggi per chiedervi di essere proprio questo: incessanti Fiamme d’amore per Dio e per Lei.
Siate Fiamme incessanti d’amore per Lei pregando il suo Rosario ogni giorno con tutto l'amore dei vostri cuori, con tutta la vostra fedeltà e perseveranza.
Quando vivevo sulla terra, il Santo Rosario non esisteva, non era ancora stato dato all'umanità attraverso San Domenico. Ma io conoscevo l'Ave Maria, il saluto angelico, come l’ho pregato!
Nei momenti dei miei più crudeli martiri io ho pregato l'Ave Maria incessantemente alla mia Mammina del Cielo, e il suo Nome mi ha dato forza per sopportare tutte le torture, essere gettata nel Tevere, essere decapitata, essere flagellata, soffrire pene crudeli, fame, prigione, catene e maltrattamenti.
Il Nome di Maria è stata la mia forza, gli Angeli mi visitavano e mi curavano portavano nelle loro vesti il Nome di Maria che io tanto amavo. E quel Nome mi ha dato molta forza per resistere ai crudeli supplizi che ho dovuto soffrire fino alla mia morte.
Anche per questo il mio corpo è stato scoperto nel mese di agosto, molto vicino alla Natività della Vergine Maria e alla vera festa del suo Nome, perché ho amato molto il Nome della mia Madre del Cielo, e il suo Nome fu veramente la mia luce, la mia ricchezza , la mia forza.
E se voi pregate il Rosario con amore ogni giorno, questo Nome vi darà la forza di superare tutte le sofferenze, tutte le prove della vita, tutti i dolori, tutte le persecuzioni, tutte le contrarietà. E pronunciando, pregando questo Nome con amore, molte grazie vi saranno versate anche da me, che sono indissolubilmente unita alla devozione al Nome di Maria per volontà e opera di Dio stesso.
Siate Fiamme incessanti d’amore della nostra Madre del Cielo, aprendo, dilatando i vostri cuori sempre più con ferventi preghiere, meditazioni, canti, con molte preghiere e suppliche, con molti atti incessanti d'amore. In modo che veramente i vostri cuori possano ricevere la sua Fiamma d'amore in pienezza, che a questo momento ormai dovrebbe avere già cambiato tutta la faccia della terra nel suo Regno di amore, se non fosse colpa degli uomini, il ritardo degli uomini, la durezza del cuore degli uomini, che non hanno voluto ricevuto questa Fiamma d'amore che da 25 anni Ella incessantemente offre qui.
Per questo voi miei fratelli dovete cominciare veramente questa espansione, questa esplosione e il trionfo della Fiamma d’Amore della nostra celeste Mammina del Cielo. Per questo, aprite il vostro cuore a Lei e Lei realizzerà meraviglie in voi come ha fatto tanti anni fa nel nostro amatissimo Marco, che è stato il primo che L’ha accolta con fede, gratitudine e amore.
E ora anche nel mio amatissimo e predilettissimo fratello Carlos Tadeu, che anche ha accolto da quando è venuto qui questo amore della nostra Madre Maria SS.ma, con tutta la gratitudine e l'amore del suo cuore. E man mano che gli anni passavano, questo amore è cresciuto, questa obbedienza, è cresciuta questa fiamma nel suo cuore. E ora che è già ben intensa, molto forte, ben potente e vibrante, molte più meraviglie farà la Madre di Dio.
Io ho dato il mio 'sì' a Gesù con solo 13 anni, e questo sì ha fatto che molti si convertissero, molti che mi conobbero, anche molti che assisterono ai miracoli che si sono verificati nel mio martirio, vedendo la mia fede, vedendo la mia perseveranza, vedendo il mio amore molti si convertirono.
La fede si è diffusa in tutta Italia, tutta l’Italia parlava di me, della ragazza di 13 anni, che con tanto coraggio amava il Dio dei cristiani, il Dio della Croce, l’amore della Croce. E molti hanno amato l'amore della croce a causa del mio amore, del mio esempio, del mio 'sì'.
Vedete le meraviglie che ha fatto e fa nella vita di tanti il 'sì' del nostro amatissimo Marco. Vedete anche le meraviglie che il 'sì' del mio amatissimo fratello Carlos Tadeu ha fatto, non solo nella vita del nostro amatissimo Marco, suo figlio. Ma anche nella vita di tanti fratelli intorno a lui che ricevettero le grazie della Madre di Dio, ricevettero tante benedizioni che sono state date, regalate, versate come in nessun altra città sulla terra fino ad oggi.
Per questo il vostro 'sì', il vostro 'sì' come il mio, come quello del nostro amatissimo Marco, come del nostro amatissimo Carlos Tadeu, aprirà la porta anche per molte grazie per molti fratelli. Date il vostro 'sì' e dilatate il vostro cuore alla Madre di Dio, pregando sempre questo piccolo atto incessante d'amore, questa piccola preghiera che oggi Lei vi ha insegnato: 'Maria, Madre di Dio e Madre mia, ti amo, ma aumenta il mio amore per Te'.
E Lei verserà tante grazie per la potenza del suo Nome in voi e anche intorno a voi, che voi non potrete contare tante e tante grazie.
Siate incessanti fiamme d'amore per la Madre di Dio dicendo: 'no' sempre alla vostra volontà, e 'sì' ai suoi voleri come ho fatto io. Quando Ella mi ha detto che sarei uscita dalla prigione, ma per soffrire di più e morire, rinunciai alla mia volontà, ho accettato quella Dio e di Lei e volentieri ho abbracciato il martirio per la gloria di Dio e per la salvezza di molti, incluso per la vostra salvezza.
Sì, vi rivelo solennemente oggi: che i meriti del mio martirio ottennero per voi la grazia della misericordia, del perdono, della salvezza, che la Madre di Dio vi ha dato qui in queste Apparizioni. Anch’io ho collaborato perché oggi riceveste tante grazie con il mio sangue purissimo versato per amore di Gesù e per amore di Lei.
Per questo, che il vostro martirio quotidiano di rinunciare alle cose del mondo, di rinunciare alla vostra volontà, perché questo è il martirio che Dio vuole da voi. Che il vostro piccolo martirio quotidiano sia anche generoso, e poi, voi miei fratelli, con la vostra santità, con i meriti del vostro sacrificio, delle vostre preghiere, del vostro amore otterrete la grazia della salvezza per molte anime che senza di voi non riusciranno a salvarsi.
Quindi, salvate le anime che vi sono assegnate, riservate per voi. Con i vostri sacrifici potete salvarle, con il vostro piccolo martirio di ogni giorno potete salvarle. E poi, un giorno salirete a quelle bellissime dimore dove io abito con i Martiri. E anche senza avere versato il sangue per Gesù e Maria come me, sarete considerati come martiri al mio lato, perché il vostro martirio è il martirio spirituale dell'anima, il martirio mistico delle sofferenze di ogni giorno che potete offrire per la salvezza di molti.
Questa è la scienza d'amore, felice chi la capisce, felice chi crede in lei, felice chi l’ha. Perché veramente voi diventerete fiamme vive ed incessanti d'amore, che consumandovi, pregando, amando, offrendo, soffrendo ogni giorno per la salvezza delle anime, voi popolerete il Cielo di molte migliaia di anime che dipendono da voi, e spopolerete l’inferno, perché impedirete che molte anime vadano là.
Perciò, fratelli miei, andate avanti essendo fiamme incessanti di amore portando e annunciando i Messaggi della Madre dell’Amore a tutti senza paura, e avrete anche la corona dei confessori della fede come me, e brillerete come il sole nel Regno dei Cieli.
Marco, Fiamma incessante amore della Madre di Dio, mia Fiamma d'amore incessante, mio riflesso, mio splendore sulla Terra. Come ti amo! Come veramente ti voglio bene, come ti proteggo, come ti accompagno, come ti difendo. Non hai nulla da temere, perché io sono vicina a te e anche vicina al mio amato fratello Carlos Tadeu, il tuo padre spirituale.
Da quando è diventato il tuo padre spirituale per opera e potere, volontà e mandato della Regina dei Cieli, sono diventata anche la sua compagna, lo copro con il mio manto. E sempre quando il diavolo vuole aggredirlo, farlo soffrire, subito io mi prostro in preghiera in Cielo pregando per lui e offrendo i miei meriti, i meriti del mio martirio, del mio sangue versato per Lui per ottenere aiuto, grazia, forza e vittoria.
Inoltre, lo accompagno in tutti i Cenacoli che fa, lo accompagnano nel suo lavoro insieme a Giuda. E anche quando dorme vigilo ai piedi del suo letto in modo che nessun male si avvicini a lui e perché lui possa riposare in pace.
Sono più vicina a lui, sono più vicina e unita a lui che l’acqua che beve. Sì, mio fratello, io sono più vicina a te dell’acqua che bevi, so perfino quante volte il tuo cuore batte per giorno, so quante volte i tuoi polmoni respirano, so anche quanti capelli hai sulla tua testa.
Quindi, non temere mai nulla, perché io sono con te e ogni giorno offro i miei meriti e le mie preghiere per te. Hai già un grande tesoro in Cielo, che si aggiunge alle tue preghiere, meriti, buone opere, amore, servizio e obbedienza alla Madre di Dio.
Anche per i meriti che il tuo figlio ti offre ogni giorno e ti dà. Hai anche un grande tesoro in Cielo per tutte le anime che pregano con te e che tu hai già portato alla Madre del Cielo. E questo tesoro ancora più aumenterà man mano che crescono le conversioni e le preghiere.
Hai un grande tesoro in Cielo dato a te dalla Madre di Dio e dal nostro amatissimo Marco, che ti ama con tutte le sue forze e con tutto il cuore. Non sei solo tu che ricevi questo amore, che godi di questo amore e che ti delizi con questo amore, ma anch’io.
Anch’io scendo dal Cielo molte volte al giorno per stare vicino al mio amatissimo Marco e sentire la Fiamma d'Amore che ha per la Madre di Dio, che ha per me, che ha per i Santi e che incanta e attira gli occhi del Cielo intero.
Quando egli prega tutto il Cielo si muove in miriadi, e miriadi di Angeli e Santi per pregare, adorare e lodare con lui. Ed è per questo che il Padre ascolta non solo la sua voce, ma di tutto il Cielo in coro cantando e pregando con lui, come è accaduto in quella veglia del 1993 nell’antico colle delle Apparizioni. Io ero tra quelle voci di Angeli e di Santi in preghiera con lui, perché quando il nostro amatissimo Marco prega il rosario, tutto il Cielo prega.
E così anche, carissimo fratello, Carlos Tadeu, la tua voce è già ben nota da noi e amata e anche apprezziamo la tua voce quando preghi. Quando preghi anch’io vengo dal Cielo con molti Angeli a pregare con te e con il nostro amatissimo Marco.
Per questo grandi grazie avverranno attraverso i tuoi cenacoli e preghiere, perché il Cielo sarà con te, io sarò con te pregando per voi e con te nel tuo posto e per questo, grandi grazie saranno versate.
Il tuo popolo, dopo dei pellegrini che vengono qui in questo luogo santo, è uno dei più felici della Terra, perché mai la Madre di Dio guardò con tanto amore ad un posto ad una città che non è un luogo, un Santuario delle sue Apparizioni. Ella non ha mai guardato con tanto amore e mai favorito tanto quanto ha favorito la nostra cara Ibitira.
E a te e che questo serva da segno per tutti voi del grande amore che noi abbiamo, e di quanto noi stiamo continuamente pregando per voi, lottando per voi e difendendovi da ogni male.
Quindi, mio amico, mio fratello, vai avanti, imperterrito con il nostro amatissimo Marco perché molte meraviglie ti attendono, e io stessa preparo grandi grazie per te.
E a tutti voi miei cari fratelli che siete Qui. A tutti voi guardo ora ... Tutti vi amo ora ... Tutti vi copro con il mio manto ora ... A tutti io verso le grazie e le benedizioni di guarigione, protezione, salvezza e pace che io ho ottenuto con i meriti di mio martirio ora ...
E vi benedico tutti ora solennemente da Roma, da Mugnano e da Jacarei.
Grazie, grazie per essere venuti a questa mia seconda Mugnano che è il mio Santuario. Pace! "
Marco): "Mia Mammina e mia Regina, chiedo alla Signora la grande bontà di toccare questi rosari che saranno distribuiti ai tuoi figli oggi. Cara Filomena, chiedo la tua benedizione per tutti loro e ovunque questi rosari giungano, molte grazie siano versate e vengano dalla bontà dei vostri cuori e dalle vostre mani. "
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email